Mercato immobiliare

L'intramontabile appeal degli immobili di pregio

Articolo di La Redazione 16 aprile 2021
L'evoluzione del mercato immobiliare, le nuove richieste dei clienti e un differente approccio dei consulenti immobiliari specializzati nel comparto 'high level'

A seguito dello scoppio della pandemia e dei conseguenti lockdown che hanno accompagnato il 2020, l’anno appena concluso per il mercato immobiliare è risultato meno drammatico di quanto le previsioni del settore si aspettassero. Le restrizioni hanno costretto tutti indistintamente a passare più tempo nelle proprie abitazioni, la casa cambia ruolo, cambia la percezione della stessa e cambiano di conseguenza le necessità degli acquirenti. 
Si è registrato un aumento della richiesta di ville, case indipendenti, chalet. Il mercato immobiliare di pregio ha confermato il suo appeal e l’interesse da parte degli acquirenti resta alto, seppur con qualche nuova richiesta per spazi e location. 

La prima edizione del report annuale di Real Estate DATA HUB riporta un'attenta analisi dell'andamento del mercato residenziale in Italia supportata da tabelle, grafici e infografiche estremamente puntuali. Il tutto è arricchito da testimonianze esclusive di opinion leader e player rappresentativi di tutta la filiera. Per il comparto degli “immobili di pregio” abbiamo intervistato Joanne Barley, professionista specializzata in questo settore, broker dell’agenzia The RE/MAX Collection Luxury Lakeview di Verbania, Consigliere Provinciale Verbania, Delegato Provinciale Turistico Verbania e Delegato Provinciale FIAP DONNA.

Ad un anno dallo scoppio ella pandemia, come il COVID-19 ha impattato sul mercato immobiliare di pregio? 

Sicuramente il 2020 è stato un anno di grande cambiamento nell’approccio al mercato immobiliare di pregio. Operiamo nella zona del Lago Maggiore e trattiamo soprattutto il mercato delle seconde case rivolgendoci principalmente ad una clientela straniera. Durante il primo lockdown, non avendo la possibilità di mostrare le proprietà fisicamente in prima persona, abbiamo iniziato ad usare strumenti tecnologici
che ci hanno permesso di rimanere sempre in contatto con i nostri clienti effettuando visite virtuali, zoom call ed appuntamenti a distanza. Così facendo abbiamo mantenuto vivo il rapporto con i clienti concludendo diverse vendite. Quando è stato consentito, abbiamo organizzato, rispettando ovviamente tutti i protocolli di sicurezza, visite private con i clienti di persona agli immobili di loro interesse. 
 

Quali cambiamenti avete riscontrato nei clienti che si affidano a voi per acquistare o vendere casa?

Abbiamo riscontrato un cambiamento soprattutto relativo alla tipologia di cliente che si è rivolto a noi con un forte ritorno di domanda da parte di clienti provenienti dal capoluogo lombardo alla ricerca di una seconda casa fuori città ma facilmente raggiungibile. A causa delle restrizioni di viaggio, il plus della vicinanza è stato uno dei più ricercati dai nostri clienti che nella zona del Lago Maggiore hanno riscoperto una location di prestigio che offre un lifestyle salutare con spazi aperti immersi in una favolosa natura.

Come ha influito la Pandemia sulla domanda nel comparto di immobili di pregio?

Questa Pandemia ha modificato il concetto di casa e la stessa necessità di “vivere la casa”. La domanda si è spostata su immobili che offrono spazi esterni. I principali plus richiesti sono diventati il giardino, le terrazze ed i balconi e perché no le palestre interne all’immobile. La vicinanza al lago ed ai servizi si sono aggiunti alle caratteristiche maggiormente richieste.
Grazie alla tecnologia e alla possibilità di lavorare da remoto, la clientela straniera oggi sceglie la nostra zona non solo per acquistare una “casa vacanza” ma per viverci. Ad un ambiente comodo, accogliente e luminoso da vivere, si aggiunge la richiesta di uno spazio da adibire alle attività professionali in smart working.

Come vi approcciate alle nuove esigenze dei vostri clienti?

Il mercato immobiliare di pregio, anche durante l’ultimo anno, non ha mai perso il suo appeal. La tecnologia come i virtual tour che abbiamo implementato maggiormente ci hanno permesso di continuare la nostra attività senza inutili sprechi di tempo in spostamenti. I clienti hanno ben accolto questo nostro nuovo approccio digitale. Siamo in grado di offrire ai nostri clienti un servizio di altissima qualità, come gli immobili che abbiamo in portfolio, informazioni dettagliate e sicurezza durante le visite. Abbiamo registrato tempi medi di vendita inferiori agli anni precedenti, i clienti hanno idee più chiare sulle loro ‘nuove’ esigenze e priorità e la trattativa viene chiusa più velocemente le loro esigenze e priorità. 
La domanda rimane comunque focalizzata sull’”high quality lifestyle”, i clienti che cercano un immobile nel segmento di pregio ricercano uno stile di vita di qualità dove la salute e la tranquillità sono al primo posto.
 


  • Cos'è Real Estate DATA HUB?

Nato dalla collaborazione tra RE/MAX Italia e Avalon Real Estate, Real Estate DATA HUB ha l’obiettivo di fornire uno strumento di analisi innovativo per tutti gli stakeholder del mercato immobiliare. Dati reali di transato, know how ed expertise confluiscono in un’unica banca dati che consente a DATA HUB di avere un punto di vista originale e costantemente aggiornato del panorama immobiliare italiano.
La prima edizione del report annuale di DATA HUB si sviluppa in diversi capitoli, introdotti da un’analisi dello scenario economico a livello mondiale. Seguono sezioni dedicate ai vari comparti del real estate, dal residenziale al ricettivo, passando per la logistica, il direzionale, il commerciale. Le analisi dello status quo e le considerazioni previsionali sono supportate da tabelle, grafici e infografiche estremamente puntuali, elaborate congiuntamente dai centri studi di RE/MAX e Avalon. 

  • Sei interessato a maggiori approfondimenti sul Mercato immobiliare di pregio?

Sfoglia e scarica l'edizione integrale del report annuale di DATA HUB "Analisi andamento mercato immobiliare 2020 e outlook 2021".

La Redazione