Curiosità

La parola all’esperto: 6 domande a Laura Vimercati, presidente dell’Associazione Professionisti Home Staging Italia

Articolo di Katia Cortellezzi 4 giugno 2019

Come l’home stager supporta l’attività dell’agente immobiliare per la vendita della tua casa.

In un mio precedente articolo vi avevo parlato di Home Staging, l’attiività che alcuni professionisti, gli Home Stager appunto, realizzano per valorizzare un immobile in vendita, spesso operando in stretta collaborazione e sinergia con l’agente immobiliare a cui hai affidato la vendita del tuo immobile e che con la loro capacità ed esperienza professionale operano un vero e proprio restyling che ne favorisce la vendita nel minor tempo e al miglior prezzo.

Per approfondire ulteriormente l’argomento ho voluto confrontarmi con una delle maggiori esperte del settore. Si definisce una “decoratrice di idee” a supporto del mondo immobiliare ed è la fondatrice di quella che ama chiamare la Boutique Studio specializzata in Home Staging-Interior Design e Marketing Immobiliare. Sono certa che avrete già capito di chi vi sto parlando. Oggi per il Blog di RE/MAX Italia intervisto Laura Vimercati che ha condiviso con noi la sua passione e i segreti del suo lavoro. Conosciamola insieme.
 

Da quanto tempo svolgi questa professione e per quale motivo l’hai scoperta?

Sono stata una delle prime professioniste ad aver creduto e sviluppato l’Home Staging in Italia circa 11 anni fa. All'epoca era pressochè sconosciuto così come le fonti di informazione a disposizione erano esclusivamente in lingua inglese: l’Home Staging nasce infatti in  America negli  anni ’80  grazie all’intuizione di Barb Schwarz.
Questo percorso iniziò proprio in RE/MAX Italia quando, lavorando come agente immobiliare, ero alla ricerca di strumenti di marketing innovativi  ed efficaci da proporre ai miei clienti. Fu così che scoprii l’Home Staging e fu  amore a prima vista!
Intuii da subito le sue enormi potenzialità applicandolo con successo agli immobili che gestivo e successivamente a quelli dei miei colleghi.
Ho creduto così tanto in questa tecnica di vendita sino a maturare la decisione di dedicarmi esclusivamente a questa nuova attività. Fondai così, insieme a due colleghe l’ Associazione Professionisti Home Staging Italia (APHSI), di cui sono attualmente Presidente.
Oggi ho anche il piacere di essere Approved Supplier per i servizi e le consulenze di Home Staging e Docente presso RE/MAX University del corso di Home Staging.
 

Come si diventa home stager? Che consigli daresti a chi vorrebbe intraprendere questa carriera?

L’attività di Home Stager non richiede frequenza di corsi, superamento di esami  oppure ottenimento di certificazioni, ma consiglio a tutti coloro che desiderano avvicinarsi a questa professione di frequentare un corso d’aula completo, utile ad  acquisire una preparazione base, una visione generale delle dinamiche nelle quali si andrà ad operare, ma soprattutto per capire a fondo le molteplici competenze da sviluppare.  Poi, tanta gavetta, pazienza e tenacia per acquisire esperienza, per farsi conoscere nel mercato come professionisti che ottengono risultati certificati, referenze attive e un’attività avviata con utili.
Consiglio naturalmente di iscriversi ad un’ associazione di categoria iscritta al Ministero dello Sviluppo Economico, come l’APHSI, che propone corsi di formazione di vari livelli e  fornisce  una vasta gamma di servizi, benefit, strumenti indispensabili per poter lavorare a livello professionale come l’Attestato di qualità dei servizi resi a tutela del cliente, insieme a opportunità formative e professionali.
 

Circolano tantissime definizioni e concetti sull’Home Staging, tu quale preferisci?

L’Home Staging non è un hobby, non è sufficiente avere buon gusto o essere appassionati di arredamento e di design, ma è una vera e propria professione che richiede  impegno e formazione costanti, investimenti, approccio e visione imprenditoriale.
L’Home Staging non è un “arte”, come spesso viene definita, o un “esercizio di  stile personale”, ma una tecnica di marketing immobiliare strategica, che ha l’obiettivo di migliorare i processi di vendita e di locazione.  Mi piace descrivere l’Home Staging come un “progetto di comunicazione” personalizzato e studiato per ogni singolo immobile, con l’obiettivo di  far  raggiungere la massima visibilità nel mercato di riferimento. L’Home Staging è un mix di tante competenze concrete, in sostanza: STAGE IT AND SELL IT.
 

Il processo di vendita o di locazione è spesso vissuto da parte del privato con ansia, dubbi e incertezze, in che modo puoi essere di supporto con le tue competenze in questa fase così delicata?

In effetti un privato che intende vendere o affittare il proprio immobile si imbatte in una vera e propria giungla di leggi, normative, agenzie e agenti che offrono servizi e commissioni diversi. Il primo servizio che fornisco ad un privato che mi contatta, è quello di spiegargli che la vendita "fai da te" non è efficace senza il supporto commerciale e di marketing di un’agenzia  immobiliare qualificata.
Grazie alla mia esperienza di consulente immobiliare, riesco quasi sempre in questo intento, qualificando il cliente, gestendo le sue obiezioni, creo  il contatto con  l’agenzia di riferimento che si trova il pacchetto completo: cliente venditore con l'immobile preparato per la vendita. La mia mission sarà la  stessa del cliente e dell’agenzia: vendere o affittare nel minor tempo al miglior prezzo.
 

Quali interventi preferisci realizzare? Quali sono quelli che ti vengono maggiormente richiesti?

Mi piace molto intervenire su  immobili  ormai “esausti”, spesso in vendita da anni che non generano più contatti e interesse, un genere  che mi appassiona molto perché è una vera sfida:  l’obiettivo del mio progetto è quello di creare un nuovo prodotto da rimettere sul mercato, un nuovo progetto di comunicazione da elaborare con la finalità di rendere irriconoscibile l’immobile attraverso allestimenti mirati, fotografie professionali,  video emozionali, testi descrittivi elaborati in modo chiaro ed efficace.
Un settore che mi appassiona tantissimo è quello del Luxury Real Estate, al quale negli ultimi anni mi sono dedicata, seguendo progetti sia in Italia che all’estero, molto impegnativi, ma di assoluta soddisfazione.
In questi  anni mi sono specializzata,  non per scelta ma per richieste del mercato, in progetti di Home Staging per immobili vuoti, sia di nuova costruzione che usati,  spesso  di grandi metrature. La richiesta è elevata a causa dell'invenduto presente, , al quale la valorizzazione immobiliare può essere di grande supporto.
 

Cosa del tuo lavoro colpisce maggiormente la clientela?

A volte proprio l’esistenza della professione stessa, che viene accolta sempre positivamente, con molta curiosità ed interesse, è un argomento che suscita immediatamente la voglia di approfondirlo, e lì, si apre un mondo!
Ciò che colpisce maggiormente la clientela, che sia il cliente privato o l’agenzia, sono senz’altro i risultati certificati che sottopongo loro in fase di presentazione del servizio, oltre a mostrare progetti esteticamente gradevoli. Sono i risultati ottenuti che attirano l’attenzione!
Sono le fasi operative quelle che più di altre colpiscono i clienti: la velocità di esecuzione, le tecniche di allestimento, la giornata di shooting e di video che trasformano l’immobile in un vero e proprio set da rivista di interni e, infine,  l’incredibile risultato che si può ottenere, superiore alle  aspettative!
A  volte capita di  lavorare  in “condizioni estreme”, al freddo o al caldo, senza ascensore e via discorrendo. Il più delle volte mi viene confessato che dall’esterno non si percepisce affatto quanto sia impegnativo eseguire un intervento di Home Staging.

Katia Cortellezzi

Katia Cortellezzi - Appassionata di comunicazione da 20 anni, con trascorsi da addetto stampa. Varesotta di nascita, oggi vivo e lavoro a Milano (in entrambi i casi una scelta dettata dall’amore!), una città che ho imparato a scoprire ed apprezzare per la sua continua evoluzione. Curiosa per natura, amo i libri e la musica. Lo ammetto…. vivo a pane, amore e rassegna stampa.

Visita il mio profilo