Curiosità

La sfida per il successo tra dinosauri e topolini

Articolo di La Redazione 1 dicembre 2020

Consigli per concretizzare la resilienza

Parole e fatti

“Resilienza”: che bella parola! Alzi la mano chi non l’ha usata almeno una volta alla settimana negli ultimi 6 mesi.
Bella parola davvero, ma tu sei resiliente? Cosa hai fatto per renderti tale?


Troppo spesso si usa questa parola come sinonimo per indicare chi è sopravvissuto ad una brutta situazione, ma sopravvivere non basta: passato quel momento, occorre ricominciare a prosperare! Questo è l’effetto della resilienza.

Capacità di adattamento

C'è stato un tempo in cui rettili di dimensioni immani dominavano incontrastati sulla terra, poi è successo qualcosa. Una catastrofe li ha portati ad estinguersi: finito tutto? No! Nascosti tra i rami o sotto terra c’erano anche altre bestiole pelose, simili a topolini, piccole prede prima, ora i nuovi signori della terra, col loro sangue caldo, riproduzione vivipara, ridotte esigenze di cibo e molti meno nemici.
Passano i secoli e gli eredi di questi topini sono scimmie spelacchiate, fragilissime eppure mai vinte, cui piace definirsi “sapiens”.

Qual è il segreto? La capacità di adattarsi: il mondo cambia indipendentemente dalla nostra volontà e le cose succedono, inaspettate e indesiderate. I dinosauri non avevano altra possibilità che estinguersi, tu hai ogni potenzialità per prosperare.
 

Improvvisare, adeguarsi alla situazione, raggiungere lo scopo

In un vecchio film Clint Eastwood interpretava un istruttore dei marines e citava questo slogan. Non dimenticarlo! Prendi la tua esperienza, mettila al servizio delle nuove realtà del mercato immobiliare, prefigurati quali domande emergeranno e dagli risposte creative, questa è la via per cavalcare l’onda dei tempi.

Non c'è tempo per recriminare, né per farsi vincere dalle paure del nuovo e dell’ignoto. Il nemico di queste paure sono passione e curiosità. La prima ti consente di gustare ogni novità, approfondirla e farla tua, la seconda è l’unica maniera per rendere conosciuto l’ignoto. 

Se non ti bastano gli stimoli positivi, anche un po’ di sana consapevolezza non guasta. Renditi conto di una sola cosa: se non cambi modo di pensare e lavorare, tra poco tempo sarai fuori da tutti i giochi. 

Quando il mercato immobiliare va nel vento, gli agenti dove vanno?

Negli USA stanno sorgendo portali di compravendita mediante i quali le transazioni avvengono completamente in via telematica, in assenza di agenti, o quasi. Opendoor ha aperto la via e Zillow si è accodato: investitori diretti che acquistano e vendono con un limitato intervento degli agenti. Il sogno resta Amazon: far completare una transazione con un click, in modo veloce, facile e conveniente. Se è possibile acquistare online una vettura e farsela consegnare il giorno dopo, tra non molto potrebbe diventare normale accorciare il processo di compravendita immobiliare. 

Il nostro mercato è certo diverso: siamo un paese con un’età media molto elevata e con più propensione alla concretezza della visita e all'utilizzo dell’agente che alla smaterializzazione informatica. In Italia il professionista ha ancora il suo spazio ed il suo ruolo. Ci si affida a lui per l'esperienza e la capacità di risolvere i problemi.

Tuttavia l’evoluzione delle tecnologie digitali traccia la via di ogni attività economica e commerciale futura. In ambito immobiliare nel giro di pochi mesi, anche per le esigenze connesse all’emergenza sanitaria, pratiche sperimentali e futuristiche come i tour virtuali, sono affiancate da altre esperienze in realtà aumentata.
 

Vuoi evitare di fare la fine del triceratopo?

Se è vero che il mercato italiano adesso è diverso da quello statunitense, non lo sarà certo per sempre. La popolazione e le abitudini mutano e le tecnologie digitali si evolvono a velocità incontrollabili. 

La figura tradizionale dell’agente immobiliare non ha speranza di sopravvivere nel futuro mercato, globalizzato dal progresso informatico: occorre evolversi in qualcosa di nuovo.

Ci vuole un professionista preparato e capace di utilizzare le infinite potenzialità del web, di fare rete con altri professionisti per venire incontro alle richieste di una clientela sempre più desiderosa di risultati rapidi e sicuri.

Adesso tocca a te decidere: puoi restare, colosso impotente, a guardare l’onda alzata dal meteorite che avanza, o rapido e leggero arrampicarti sul ramo che ti permetterà di salvarti, ponendo le premesse della specie di maggior successo sulla terra.

La Redazione