Vendita
Terreno Edificabile
SS28 KM 87
Ormea, CN
2409mq

Codice di riferimento: 37881006-18 250.000€
Classe energetica Non specificato
ORMEA (CN) - VENDIAMO TERRENI EDIFICABILI



Ormea è situata nell'Alta Val Tanaro, nel sud del Piemonte e della Provincia di Cuneo, alla confluenza tra il torrente Armella e il fiume Tanaro.

Nella frazione di Ponte di Nava, la strada SS28 attraversa il Tanaro ed entra in Liguria nella Provincia di Imperia. Giunti al Colle di Nava, la Statale 28 declina fino a Imperia.

Il paese si trova in una conca dominata dalle vette più alte delle Prealpi Liguri (il massiccio del Monte Armetta, 1739 m, sovrasta tutto l'abitato) e delle Alpi Liguri: come il Pizzo d'Ormea (2.476 m) e il Monte Antoroto (2.144 m).

Dalla vetta e dalle pendici del Monte Armetta è riconoscibile il centro storico di Ormea caratterizzato da una particolare forma a cuore

Il Monte Mongioie (2.630 m) sovrasta invece la frazione di Viozene, all'inizio della cosiddetta Terra brigasca, sul confine con il Comune di Briga Alta.

Una particolarità di Ormea è anche il clima, più mite rispetto a quello di località situate nelle valli parallele o anche di località della Val Tanaro poste ad altitudini più basse (Garessio, Priola, Bagnasco). Ciò è dovuto sia alle correnti marine che arrivano a lambire la cittadina, sia al riparo offerto dal Pizzo d'Ormea dai venti del Nord: le temperature invernali non sono generalmente troppo rigide, mentre le estati risultano abbastanza fresche.



ORMEA SI TROVA:

a 129 KM da TORINO, percorribili in circa 1 ora e 30 minuti

a 90 KM da CUNEO, percorribili in circa 1 ora

a 80 KM da SAVONA, percorribili ad oggi in circa 1 ora

a 40 KM da IMPERIA, percorribili ad oggi in circa 45 minuti



PRESENTAZIONE del progetto della variante Pieve di Teco-Ormea con traforo Armo-Cantarana

"Questo progetto, se realizzato, darebbe la possibilitá alla provincia di Imperia e Savona di bypassare il nodo della Torino-Savona per raggiungere il basso Piemonte – spiega Pasquale – E questo consentirebbe anche di alleggerire il traffico sull'autostrada Ventimiglia-Savona, critico soprattutto in estate. E c'è anche un discorso di potenziale indotto legato alla montagna e agli sport invernali: la variante ci avvicinerebbe alle piste sciistiche del monregalese".



"Il traforo di valico 'Armo-Cantarana' è un'opera di prioritario interesse per le economie liguri e piemontesi, di cui popolazione, imprenditori e operatori economici attendono da tempo la realizzazione e la piena funzionalità. Porterà un sostanziale miglioramento dei collegamenti tra il basso Piemonte, l'imperiese, il Savonese, tutto il Ponente ligure e la vicina Costa Azzurra, incrementando considerevolmente potenzialità e funzionalità di un corridoio strategico che collega l'Europa al Mediterraneo".



I 3 terreni, tra loro contigui, sono situati in una location appena fuori dalla città, vicino al fiume Tanaro, a livello stradale.



Numero tre terreni contigui identificati ai seguenti subalterni: 266, 268, 331



CARATTERISTICHE DEI SUBALTERNI: Rif. Allegato





ART. 5.5 - Aree residenziali di completamento

1. Le aree residenziali di completamento sono individuate in cartografia in scala l:2.000

- tav. 1 - con apposita grafia.

2. Comprendono le aree, formate da lotti liberi o insufficientemente edificati, totalmente o parzialmente urbanizzate, in genere intercluse nel tessuto edificato o in stretta connessione spaziale, per le quali non siano

prevedibili significativi incrementi nelle dotazioni infrastrutturali rispetto a quanto si rende necessario per la definitiva urbanizzazione dell'area esistente già insediata.

3. Rientrano tra le aree di completamento i lotti indicati con la sigla RS, in cui è consentito I'intervento di sostituzione edilizia mediante demolizione e ricostruzione, accorpamento ed ampliamento dei volumi

esistenti, fino al raggiungimento della volumetria massima, al lordo dell'esistente, indicata nella successiva tabella e nel rispetto degli altri parametri in essa contenuti.

4. Negli interventi di nuova edificazione contigui ai nuclei rurali di impianto antico dovranno essere rispettate le disposizioni in materia di tipologia edilizia, elementi costruttivi, materiali, apparato decorativo e infissi di

cui all'art. 5.3; nelle restanti aree di completamento nei nuclei rurali I'amministrazione comunale, su indicazione della commissione edilizia, può rendere prescrittivo I'adeguamento a tali disposizioni.

5. Per le destinazioni d'uso ammissibili vedi art. 5.4 commi 3, 4.

6. In tali aree il P.R.G. si attua di norma per permesso di costruire diretto, singolo o in comparto, fatto salvo il ricorso a strumenti urbanistici esecutivi previsti nel P.R.G.I. o richiesti con le procedure dell'art. 3.2.

7 . Le aree di intervento sono così classificate.

Tipologie di intervento R1 R2 R3 R4 RS

I.f. (o volume max in RS) 1,0 1,2 1,5 2,0 mc 700

H. max 7,0 8,5 10 11,5 7,0

N° massimo piani fuori terra: 2 2+sottotetto 3 3 +sottotetto 2

a mansarda a mansarda



Parcheggi privati: 1 MQ/10 MC con un minimo di 15 MQ per unità alloggio

Cessione di aree per opere di urbanizzazione: minimo 15 MQ/75 MC

8. La cessione di aree per opere di urbanizzazione sarà regolata, a discrezione dell' Amministrazione Comunale, con le seguenti modalità:

- in via prioritaria cessione delle aree interne o di quelle esterne al lotto individuate cartograficamente nelle vicinanze, se in proprietà del richiedente il permesso di costruire;

- assoggettamento di aree private ad uso pubblico mediante convenzione con il Comune;

- monetizzazione sostitutiva parziale o totale, quando non siano realizzabili le condizioni di cui ai punti precedenti; in alternativa cessione volontaria di aree in proprietà a specifica destinazione a servizi nel P.R.G.;

- le aree a servizi pubblici già individuate cartograficamente non possono essere monetizzate, neppure parzialmente.

9. I lotti di completamento compresi nei comparti n. 1 (Frazione Viozene) e n. 5 (Capoluogo-Via Orti), individuati in cartografia sono attuati mediante permesso di costruire diretto. In tal caso

I'individuazione topografica della viabilità, parcheggi, altre aree a servizi, della superficie fondiaria con relativa tipologia di intervento è vincolante, fatta salva la possibile aggregazione o diversa suddivisione della superficie fondiaria dei singoli lotti. Le aree di cessione per servizi pubblici sono cedute in proporzione alla volumetria costruibile sui singoli lotti e, ai fini di un equo riparto delle stesse, il Comune può sottoporre il permesso di costruire a convenzione, ai sensi del comma quinto, art. 49 della L.R. 56/1977, i cui contenuti sono disciplinati all'art. 3.2 delle presenti norme.

La modifica della suddetta individuazione topografica è subordinata a S.U.E., da attuarsi nel rispetto dei seguenti parametri:

- Indice territoriale It (al lordo dell'esistente): 0,7 mc/mq

- Tipo di S.U.E.: come previsto all'art'3.2

- Aree per viabilità: come da progetto attuativo

- Altre aree per opere di urbanizzazione: minimo 15 mq/75 mc

- Altezza H max: mt.7 per il comparto 1; mt' 8'5 per il comparto 5

- N° max. piani fuori terra: 2 per il comparto 1; 2 -+ piano sottotetto mansardato per il comparto 5

- Parcheggi privati: 1 mq ogni 10 mc con min. 15 mq x alloggio

- Nel comparto 1 lo strumento urbanistico esecutivo dovrà prevedere, inoltre: percorsi pedonali attrezzati di collegamento con il nucleo; disposizioni in materia di tipologie edilizie, elementi

costruttivi, materiali, apparato decorativo e infissi, anche in adeguamento a quanto disposto in materia all' art.5.3

- Nel comparto 5 lo strumento urbanistico esecutivo dovrà prevedere, inoltre: percorsi pedonali di collegamento tra la residenza esistente, retrostante la SS N° 28, e le aree a verde pubblico in riva sinistra Tanarol; parcheggi interni all' area distribuiti lungo la nuova comunale Via Orti; una distribuzione planivolumetrica che minimizzi I'impatto visivo verso il fiume Tanaro'.

10. Gli interventi sulle restanti aree a capacità insediativa esaurita comprese nei comparti n° 1 (Frazione Viozene) e n. 5 (Capoluogo-Via Orti), individuate in cartografia, sono attuati mediante permesso di costruire diretto, nel rispetto dei parametri delle aree di completamento circostanti rispettivamente R1 e R2, alle quali possono essere collegati per formare un unico lotto. Nel caso in cui, alla data di adozione della Variante strutturale n. 3, in tali aree a capacità insediativa esaurita sia stato già raggiunto I'indice di densità edilizia fondiaria previsto dai suddetti parametri, gli interventi sono regolati dalle norme dell'art.5.4.

11. Prescrizione puntuale n. 4; L'area residenziale di completamento R1 posta nel capoluogo, in adiacenza alla strada statale (Viale Novaro) , e individuata in cartografia con la sigla P4, considerati i problemi relativi alla pericolosità di accesso sulla strada statale e alla morfologia del sito, non dovrà essere dotata di alcun accesso sulla strada statale e il fabbricato non potrà essere realizzato a livello della strada statale, bensì ad una quota superiore rispetto alla sommità dell'attuale muro di contenimento posto a confine della stessa strada.

Classe energetica

A+
A
B
C
D
E
F
G
Non specificato

La classe di Rendimento Energetico è un indice delle performance termiche che indica i livelli di riscaldamento e raffrescamento richiesti in inverno ed in estate. Gli immobili di classe A o B garantiscono maggior comfort e sono i più efficienti in termini di consumi di energia.

Mappe

Planimetrie

Agente

Massimiliano Orengo

RE/MAX Class 4
+393...
Via Cenisio, 14, 20154, Milano, MI, Italia
Vedi pagina agente