Agenti immobiliari

Arrivano gli Instant Buyer: opportunità o minaccia per l'agente immobiliare?

Articolo di Claudia Sanna 7 gennaio 2020

L'investimento immobiliare diventa industriale. Il modello americano di iBuyer sbarca anche in Italia.

Un trend esplosivo

Gli Instant Buyer arrivano anche in Italia: nella primavera 2019 la startup Casavo ha concluso un’operazione di raccolta di capitale di oltre 27 milioni con un fondo di debito europeo. La startup ha raggiunto un totale di 100 milioni, aggiudicandosi il primato di startup italiana che ha raccolto più capitali nei primi due anni di vita.
 

Cosa fa Casavo? Casavo punta tutto su un una propria piattaforma tecnologica alimentata da una grande mole di dati e da algoritmi intelligenti e  riesce a fornire valutazioni del prezzo di mercato degli immobili in sole 24 ore e promette di acquistare entro 30 giorni a un prezzo garantito. Non agisce come intermediario ma come acquirente.

Il mercato immobiliare è in continuo cambiamento: quando poco più di un decennio fa sono apparse sulla scena immobiliare le prime agenzie  on-line era forte la sensazione che il mercato stesse cambiando radicalmente. La tecnologia ha cambiato il modo in cui le persone acquistano casa.

I precursori in America sono stati Trulia e Zillow: grazie ai loro siti web gli acquirenti potevano finalmente sfogliare le inserzioni, confrontare le case, risparmiare tempo. Forse non tutte le agenzie immobiliari, soprattutto quelle di “vecchia generazione”, si immaginavano un’evoluzione così rapida, così veloce da trovarsi come “concorrenza”  una realtà che addirittura promette di acquistare direttamente dal venditore tramite piattaforma on-line.

Dai dati raccolti sul cartaceo o su fogli excel oggi parliamo di Property Tech, termine che racchiude le innovazioni basate sul digitale relative al mondo della progettazione, costruzione, gestione e commercializzazione degli immobili. 

Il mercato della tecnologia applicata all’immobiliare (property+tech)  è  talmente in  fermento che, secondo Jll, entro il 2020 in tutto il mondo gli investimenti nel cosiddetto “proptech” arriveranno a 4,5 miliardi di dollari. (inserisci un link)
 

Instant buyer: problema o opportunità?

Come ogni novità che si rispetti, se non vuoi subirla devi cavalcarla come un onda. Il primo passo da compiere per te, agente immobiliare, è quello di essere informato e avere sempre una visione internazionale, per capire in quale direzione si sta andando.

Trova una sinergia con gli instant buyer. Se loro acquistano in 30 giorni, la prima figura professionale che potrebbe servire, al fine di trovare gli immobili in target potresti essere proprio tu.

In un momento in cui internet prova a disintermediare, il segreto è potenziare le proprie conoscenze, i propri strumenti, utilizzare tecnologie  di ultima generazione per supportare al meglio il cliente. Metti a frutto in prima persona queste nuova modalità tecnologiche applicate al “property”.

La vendita e l'acquisto di una casa rimangono ancora la più grande singola transazione finanziaria intrapresa dalla maggior parte degli Italiani. Sono poche le persone che vogliono percorrere questa strada da soli. Ancora nessuna tech ha sostituito quel lato umano che serve nella maggior parte delle transazioni immobiliari. Sta di fatto, però, che se vuoi essere l'agente immobiliare del futuro, devi essere sempre al passo con i tempi: il successo ama la velocità!

Claudia Sanna

Agente Immobiliare per scelta dopo un percorso universitario in Psicologia Clinica. In RE/MAX dal 2014, vivo ogni esperienza immobiliare con etica, ambizione, allegria, pazienza, perfezionismo ed una punta di testardaggine da buona sarda che si rispetti. Nel lavoro come nella vita: “Il Sorriso è la causa, non l’effetto della felicità”. (D. Ikeda)

Visita il mio profilo