Marketing

Recruiter Manager, ecco perchè serve anche nella tua azienda!

Articolo di Luca Regensburger 23 aprile 2019

Il reclutamento come chiave del successo

La sfida della crescita passa dalle persone

Il reclutamento è strategico e vitale per qualsiasi azienda, ed il settore del real estate non è da meno.
Immagino che anche a te, spesso sia capitato di doverti confrontare con la difficoltà di reperire la giusta risorsa da inserire nel tuo organico per permettere alla tua azienda di migliorare le sue performance, o anche semplicemente per gestire il naturale turn over. In questi casi avere qualcuno che sa come muoversi nell’ambito della selezione è assolutamente fondamentale.

RE/MAX Italia ha deciso recentemente di introdurre all’interno dei suoi centri di mediazione immobiliare la figura del Recruiter Manager. Questa figura ha solitamente una provenienza dal settore delle HR (human resource) o, in alternativa, da quello commerciale.

Questo professionista lavora all'interno dell’agenzia in stretta collaborazione con il broker, infatti è grazie alle indicazioni di quest’ultimo che il reclutatore si muove sul mercato e attiva i giusti canali. Di fatto le figure da selezionare possono essere diverse, come ad esempio i “fuori settore”, ovvero figure non provenienti dal settore immobiliare, ma che hanno quelle caratteristiche che li possono rendere assolutamente performanti.  Talvolta sono proprio queste figure che nel medio lungo periodo diventano i top producer delle agenzie.

Oppure si può indirizzare la ricerca su persone che già operano come agenti immobiliari abilitati.  Qui interviene l'aspetto strategico del Recruiter Manager, che deve saper ricercare le caratteristiche peculiari di una persona che lo rendono un possibile futuro consulente di successo: queste sono le “soft skills” di una persona, ovvero le differenti e particolari declinazioni e inclinazioni del carattere di ciascuno di noi.

3 ragioni per puntare sul recruiter manager

Il recruiter manager è quindi fondamentale all’interno di un centro di mediazione RE/MAX proprio per il fatto che il reclutamento è strategico ed in particolare lo è per 3 aspetti fondamentali:

  1. Permette al broker di non doversi occupare direttamente di un’attività estremamente time consuming come il reclutamento;
  2. Ha delle competenze specifiche che spesso i broker non hanno e quindi il livello e la qualità delle figure selezionate aumenta sensibilmente;
  3. Consente di aumentare il numero di agenti dell’agenzia immobiliare riducendo le tempistiche del processo. 

Questa figura può evolvere all’interno della struttura ed andare ad occuparsi anche di una parte dell’on boarding ed inserimento delle nuove risorse. 

Ecco perchè penso che, se hai ambizioni di crescita, dovresti inserire una figura del genere anche nella tua azienda.

Luca Regensburger

Trentino di nascita e milanese di adozione. Dopo una laurea in Relazioni Pubbliche Marketing e Pubblicità, mi sono dedicato allo studio delle dinamiche che riguardano le Risorse Umane. Ogni volta che posso torno alle origini praticando gli sport legati alla montagna, attività che alterno alla passione per la barca a vela.

Visita il mio profilo