Mercato immobiliare

Il video colloquio: la nuova frontiera del reclutamento.

Articolo di Stefania Negri 13 aprile 2020

Scopri come la video-intervista ti farà risparmiare più tempo, reclutare di più e con un’attenzione maggiore verso il tuo interlocutore.

10 motivi per passare al reclutamento digitale

Il digitale è entrato velocissimo e quasi con prepotenza nelle nostre vite personali e professionali, spinto da questo momento storico così inaspettato che stiamo vivendo e che ci sta profondamente segnando. Questo ha accelerato in pochissimo tempo molti processi tecnologici ai quali ci siamo dovuti adeguare, in tutti i campi: lavoro, studio, contatti interpersonali.

Le video interviste fanno parte di questo processo di digitalizzazione delle attività. Da tempo esse sono preferite per la selezione dei collaboratori dalle più grandi aziende del mondo e dai selezionatori di tutti i dipartimenti HR. Oggi sono la regola, considerando l'impossibilità di incontrare di persona i candidati.  

Il digitale è in grado di offrire strumenti che permettono di velocizzare i processi e raggiungere più facilmente gli obiettivi.
 

Quali sono i vantaggi di un video colloquio?

  1. Il video colloquio riduce i tempi perché si possono incontrare virtualmente molti più candidati di quanti non se ne incontrerebbero di persona.
  2. Proprio perché i tempi sono ridotti, si può dare la possibilità a più persone di partecipare alla fase di selezione e quindi aumentare la quantità di prospect a disposizione.
  3. Migliora il livello qualitativo della selezione, perché valutando il modo in cui il prospect si propone in video, si possono considerare anche molte soft skills (le caratteristiche non professionali ma personali del soggetto).
  4. Spesso le persone inviano i CV anche se non hanno l'esperienza o le qualifiche specificate negli annunci. Il compito del recruiter è quello di fare una prima selezione ed incontrare solo le persone che presentano i requisiti necessari. Tuttavia si tratta di una valutazione limitata, basata su qualcosa di scritto su di un foglio di carta. Con il video colloquio è invece possibile approfondire le caratteristiche di coloro che, pur con limitata esperienza, possono riservarci delle sorprese.
  5. Le video interviste riducono di molto il processo di selezione perché è possibile rivedere il candidato in tempi brevi a prescindere dalla disponibilità in agenda.
  6. Non ci sarà bisogno di impegnare una sala riunioni, basterà isolarsi con il proprio portatile.
  7. Si possono organizzare i colloqui in fasce orario più comode per i prospect perché non si avrà la necessità di farli recare in agenzia.
  8. Darà all’agenzia un’impronta di modernità, aiuterà a differenziarsi rispetto alla concorrenza.
  9. Se il prospect proviene dal settore (dalla concorrenza) e vuole rimanere “confidenziale” non c’è strumento migliore: in questa modalità potrà fare un colloquio di reclutamento in via del tutto riservata.
  10. Permette di registrare e archiviare le video interviste per fare follow up al momento giusto. Grazie al video si potrà rivedere il prospect e cogliere sfumature relative alla sua personalità e necessità, permettendoci di studiare la corretta strategia.

Un altro aspetto interessante dei video colloqui è che si possono organizzare in due modalità:

  • Video colloquio registrato

Si può chiedere al prospect di video registrare una breve presentazione di sé e di inviarcela. É sufficiente chiedergli di rispondere a 3/4 domande predefinite che gli avremo inviato insieme alla mail in cui lo inviteremo a partecipare alla selezione. Alcune possibili domande da fare:

1. Hai avuto esperienza nel settore immobiliare, è un ambiente con il quale ti sei già interfacciato nel passato?
2. Cosa ti piace di questo settore e perché vorresti fare l’agente immobiliare?
3. Quali sono i tuoi punti di forza e di debolezza?
4. Come ti vedi nel prossimo futuro? 

Dopodichè non resterà che valutare: il contenuto verbale, l'intonazione, l'espressività, la gestualità e molto altro insieme al CV dal quale rilevare le hard skills (le competenze specifiche).

  • Video colloquio live

Nessuna barriera logistica o vincolo di mobilità, il video colloquio fissato ad un determinato orario ricrea le condizioni di un colloquio faccia a faccia. Inoltre è possibile invitare anche un’altra persona a partecipare soprattutto nella fase conclusiva.
 

Quali sono gli strumenti che posso usare?

Le piattaforme per video-chiamare sono molte, la maggior parte dei candidati dispone di almeno di una di queste opzioni. Quando contatterai il prospect proponi una piattaforma, ma chiedi sempre se è in grado di utilizzarla o se preferisce utilizzare altro:

-  Whatsapp video chiamata
-  Skype
-  Zoom
-  Meet
-  Google hangouts

Chiedi sempre di inviarti via mail una copia del CV e tieni una scheda di valutazione accanto a te durante la video intervista, in modo da poter prendere appunti agevolmente. Inoltre, invia sempre il modulo Privacy relativo all’utilizzo dei dati personali.

Il Recruiter come si deve porre in video?

  • Atteggiamento professionale;
  • Abbigliamento adeguato e spilla al petto;
  • Uno sfondo neutro o appropriato, meglio se sfondo Agenzia;
  • Sorriso e ricordarsi di prestare ascolto!

L’iter di selezione non cambia, è lo stesso come nel colloquio di persona. Dovete solo trasmettere la vostra infinita passione per il vostro lavoro, per la vostra Agenzia e per l’azienda. Buon reclutamento digitale!
 

Stefania Negri

Stefania Negri - Milanese, ma cittadina del mondo. Anni di esperienza come Export Manager e nel Business Development, in RE/MAX dal 2017. Animo hard rock e amante degli animali. Mamma, amica, sorella, moglie, viaggiatrice, driver e blogger nel tempo che rimane.

Visita il mio profilo